martedì 11 dicembre 2007

italian style (all'estero dico di essere tedesco!)...


Al motorshow ho avuto occasione di trovarmi immerso in una folla di compatrioti di varia estrazione e provenienza. E' stata una buona occasione per fare due osservazioni sul comportamento dell'italiano medio.
Quello che emerge ahime è che le principali caratteristiche nostrane sono:
  1. La caccaraggine
  2. La maleducazione
E' stato veramente terribile notare poi come le due caratteristiche citate si acuiscano poi notevolmente al diminuire dell'età.

Vediamo la cosa un po' più in dettaglio

La caccaraggine
Maledetta sia Maria De Filippi ed il suo uomini e donne che hanno sdoganato quello stile d'estrazione romana dove conta esibire e basta all'insegna del più è grosso meglio è. Non importa che certi occhiali da sole, certe cinture, berretti o magliette siano orrendi, quello che conta è che sopra ci sia il logo giusto (Fendi, Gucci, D&G, ecc).
Certo che se oggi i modelli di eleganza sono i calciatori siamo proprio rovinati.
Il peggio poi al motorshow lo davano le ragazze che, forse dovendo difendersi dalle modelle negli stand proponevano per lo più un look da strappone chiatte.

La maleducazione
Riuscire a fare una foto senza che qualcuno ti passi davanti è stata un'impresa. Vince la regola del più strafottente. Poi se per disgrazia involontariamente intersechi la foto di qualcuno capita di sentirsi dire "Ah bello levate de mezzo"!!
E poi la ressa, nessuno che faccia niente per evitare di andare addosso agli altri o per agevolare il passaggio. Ho visto alcuni poveri (in questo caso si) individui su sedia a rotelle venire travolti dalla marea e costretti per decine di minuti in un canto.

Insomma citando il titolo se questo è lo stile italiano allora tanto vale fingere di non essere tali.

1 commento:

Lupin ha detto...

Ciao sciò, ha ragione, è veramente una traglia vedere sti buzziconi sfoggiare indumenti troppo avanti!
Pfv xchè nn andte affnclo?





P.S A calci in culo! Compreso mio figlio se lo vedo andare in giro con gli occhiali da mosca firmati.