lunedì 29 marzo 2010

pici cacio e pepe

Ieri sono andato a Siena per l'usuale trasferta al seguito del grifo e mi sono goduto questo meraviglioso piatto tipico della cucina locale e più in generale del centro italia.
Davvero chi non ha mai provato deve farlo.

Il terzo segreto (S.Berry)..


Sulle orme di Dan Brown anche Steve Berry ci propone un vaticano sede fervente di intrighi politici e religiosi. In questo romanzo di fantapolitica si ventila una possibile rivelazione solo parziale del tanto discusso terzo segreto di Fatima. In realtà il romanzo gioca tutto attorno alle problematiche moderne (aborto, celibato, sacerdozio femminile, omossessualità) a cui apparentemente la chiesa non riesce a dare risposte adeguate.

Cosa succederebbe in questo scenario se le rivelazioni mariane sconfessassero 2 millenni di regno dei discendenti di Pietro?

Il libro è davvero ben scritto ed avvincente ed anche chi come me non ha simpatie per la chiesa e per le sue idee ed istituzioni ha di che divertirsi ed interessarsi. Insomma un buon libro un po' troppo alla ricerca di consenso e facile pubblicità ma decisamente divertente.

domenica 21 marzo 2010

Cyberiade (S.Lem)..


Avevo apprezzato Lem grazie alla lettura di Solaris ma davanti a questo Cyberiade che si presenta come una raccolta di fiabe/novelle ad ambientazione fantascientifica ero molto dubbioso. Temevo di avere di fronte qualcosa di poco ambizioso condito con tematiche scontate e magari da qualche spinta moralistica. Devo invece ammettere che l'autore riesce ad eccellere anche in questo registro narrativo. Il libro è una collezione di avventure che hanno per protagonisti due geniali costruttori robotici Trurl e Klapaucius ed è un susseguirsi incredibile ed affascinante di invenzioni, trasposizioni narrative di concetti matematici, citazioni e traslitterazioni esaltanti, il tutto condito con grande ironia ed un lessico libero ed inventivo (alla Benni per intendersi).

Davvero non so quante volte mi sono fermato per mandare a mente una frase o un passaggio ispirato. Una per tutte la traslitterazione shackespeariana che viene messa in bocca ad un eremita robotico "Siamo fatti della sostanza astratta di cui sono composti i numeri".

Consigliatissimo a tutti, io da parte mia mi riprometto di leggere altre opere dell'autore.

giovedì 11 marzo 2010

i commercianti ed il prepagato..


Negli ultimi anni, per effetto del diffondersi del prepagato telefonico, molti commercianti hanno fiutato l'affare proponendo mini-abbonamenti, tessere a scalare o buoni regalo. Di per sé non ci sarebbe nulla di male se non che molti di essi considerano pressochè terminato il proprio lavoro nel momento in cui ricevono il denaro. Terminata la transizione economica colui che ha acquistato un bene od un servizio pagandolo in anticipo diventa un peso, dal momento che il tempo ad esso dedicato è sottratto a nuovi potenziali clienti. Quindi il possessore di buono, tessera o mini abbonamento viene spesso trattato con fare sbrigativo dal commerciante e finisce per essere infinocchiato 2 volte, avendo di fatto prestato a tasso 0 del denaro ed essendo poi stato anche trattato male.

Sarà un italico malcostume oppre questo comportamento caratterizza più generalmente gli operatori del commercio?


lunedì 1 marzo 2010

il diario di Eva (M.Twain)..


Strano stranissimo libretto, specialmente se si pensa che l'autore è lo stesso di Tom Sawer e Huckelberry Finn.
Eva si è appena svegliata dalla creazione e si aggira per il paradiso terrestre carica di curiosità e intraprendenza alla ricerca del suo posizionamento nel creato e al fianco di Adamo. Il racconto è nella forma del diario ed è intervallato da semplici tavole in bianco e nero che riproducono quanto scritto nella pagina vicina. Ci sono un sacco di incoerenze e di poesia in questa ancestrale versione di "Le donne vengono da Venere, gli uomini da Marte".
Davvero una strana lettura.