lunedì 1 marzo 2010

il diario di Eva (M.Twain)..


Strano stranissimo libretto, specialmente se si pensa che l'autore è lo stesso di Tom Sawer e Huckelberry Finn.
Eva si è appena svegliata dalla creazione e si aggira per il paradiso terrestre carica di curiosità e intraprendenza alla ricerca del suo posizionamento nel creato e al fianco di Adamo. Il racconto è nella forma del diario ed è intervallato da semplici tavole in bianco e nero che riproducono quanto scritto nella pagina vicina. Ci sono un sacco di incoerenze e di poesia in questa ancestrale versione di "Le donne vengono da Venere, gli uomini da Marte".
Davvero una strana lettura.

Nessun commento: