venerdì 14 marzo 2008

Fisco De Gregori..


Quanto si può essere babbi quando si è ragazzetti? Tanto, io poi brillavo proprio!
In prima liceo avevo un compagno di classe di un anno più grande fissato con De Gregori. Aveva sempre con se due o tre cd del cantautore che ascoltava durante la ricreazione.
Oltre a ciò era uno dei pochi ragazzi al mondo ad avere una bella calligrafia (invero un po' femminile) per cui io che ero abituato alle mie zampe di gallina facevo un po' fatica a disctricarmi tra i suoi glifi arrotondati.
Una volta presi in mano uno di questi cd e erroneamente presi la scritta "F.sco" per "Fisco". Ovviamente una persona un minimo sveglia si sarebbe ripresa dall'abbaglio, io invece iniziai a pensare che Fisco fosse una abbreviazione o un nomignolo affibbiato al cantante dai suoi fan.
Realizzai l'errore solo parecchi anni dopo. Sigh.
Beh stasera per la legge del contrappasso andrò a vedere De Gregori a teatro, speriamo che il buon vecchio Fisco non tradisca le aspettative.

Nessun commento: