lunedì 5 maggio 2008

dallo sperone al diamante



Venerdì in un monento di pazzia abbiamo deciso di fare una scampagnata tra le alture che circondano la città. In particolare il nostro obiettivo era percorrere i sentieri che da forte sperone si muovono verso nord in direzione del diroccato ed isolato forte diamante.
Sin da subito ho colto la mia inadeguatezza nei confronti dell'obbiettivo, scarpe inadatte, indumenti inadatti e gambe frolle. Arrivare in fondo e tornare indietro si è infatti rivelato una sudata assurda ed una gran fatica.
Siamo stati però ripagati da aria buona, tutte le tonalità del verde di liguria e da paesaggi mozzafiato e talvolta quasi fiabeschi (il diamante in cima alla sua collina calva sembrava il castello di qualche regno fantasy).
Plauso agli altri avventurosi che abbiamo incrociato durante la camminata e menzione speciale per gli indomiti cani di svariate foggie che ci irridevano col loro passo leggero ed agile, per gli spericolati biker e soprattutto per quel pazzo col cranio rasato che correva come un camoscio su e giù per il colle del diamante come se fosse inseguito da un rinoceronte infuriato.
Le foto le potete vedere sul mio account flicker cliccando qui.

Nessun commento: