sabato 27 settembre 2008

hardcase (D.Simmons)..


Quando al saturn mi sono caduti gli occhi su questo libro in vendita ad 1€ ho pensato che fosse uno di quei casi fortunati che si ripetono poche volte in una vita. Simmons, uno dei miei autori sci-fi preferiti è anche un giallista??
Davvero non lo sapevo che scrivesse qualcosa al di fuori del filone fantasy-fantascienza.
Purtroppo ho approcciato la lettura con la testa rivolta alle sognanti atmosfere di Hyperion e questo ha accentuato la mia delusione nel trovarmi di fronte ad un giallo vagamente noir rigidamente legato ad elementi reali ed anche abbastanza poco coinvolgente.
Devo dire che il racconto si riscatta verso la fine con una discreta serie di colpi di teatro ma nel complesso viste le aspettative sono rimasto con un po' di amaro in bocca. Oltretutto come da un po' di tempo vado ripetendo non amo gli eroi senza macchia e senza paura capaci di ottenere sempre il massimo risultato anche nelle situazioni peggiori.
Per chi fosse curioso posso dire che il significato del titolo si rivela solo nelle ultime due pagine.
A sto giro mi sa che Endymion lo posticipo di qualche posizione nella mia lista di prossime letture.

Nessun commento: