sabato 27 dicembre 2008

ravioli in vino..


Ieri, durante il pranzo di santo stefano sono stato iniziato ad una nuova modalità di consumo del raviolo da parte di un appartenente al cavalierato del raviolo di gavi (per inciso uno zio della mia fidanzata).
Pare che sia uso dalle parti di Gavi, dove il raviolo sostengono di averlo inventato, di mangiare i ravioli in una tazza di vino (rosso o bianco a scelta). Inizialmente io ero abbastanza dubbioso circa questa pratica ma devo ammettere di essermi dovuto ricredere, i ravioli annegati nel vino sprigionano tutti i loro sapori in modo maggiormente pieno ed l'acido del vino li lega assai bene insieme.
Se volete provare a fare i gastronauti anche voi la prossima volta che comprate e cucinate i ravioli tenetene 4-5 da parte e provateli col vino.

Nessun commento: