venerdì 31 luglio 2009

addio alle armi (E. Hemingway)..


Profilo narrativo basso, incentrato sul rapporto di appartenenza reciproca di due persone, per una storia ricca di episodi significativi ma lasciati in sottofondo. Addio alle armi ci mostra come in una semplice ma straordinaria vita qualsiasi ci sia sempre posto per l'amore. L'altra faccia di questa medaglia è la guerra che è solo un tritacarne umano che finisce per ferire tutti quelli che vi partecipano in modo ineluttabile.
Personalmente se da un lato non ho amato lo stile di questo racconto, troppi dialoghi privi di mordente in cui lui e lei non fanno altro che ripetere allo sfinimento le stesse frasi ("sono brava" -"si lo sei" -"si lo so" - "si lo so che lo sai è solo che devo dirlo" - "si lo so che devi dirlo"..) dall'altro non posso riconoscere all'autore una lettura differente ed assolutamente non convenzionale delle amarezze della guerra.

Nessun commento: