venerdì 19 febbraio 2010

la compagnia dei celestini (S.Benni)..


Stefano Benni ha una capacità tutta sua di raccontare storie e trasformarle in favole senza però perdere il riferimento con la realtà ed il gusto per l'ironia. Altra caratteristica è l'adozione di un lessico anch'esso fantastico ed ironico che pullula di contrazioni e neologismi e che da alla narrazione un tocco esotico.

In questa favola si racconta l'avventura di 3 orfanelli che scappano dal convento in cui sono ospitati per partecipare ai mondiali di pallastrada, organizzati di nascosto dal Gran Bastardo. Al loro inseguimento partecipano un Frate, una assistente sociale, due sgangherati reporter e da ultimo un esercito mercenario e persino l'egoarca Mussolardi in persona alla ricerca di nuove proposte televisive.

La storia è un crescendo di situazioni surreali e sebbene talvolta scivoli un po' troppo nell'irrealtà, va letta come una rappresentazione enfatica dell'italico stile di vita e di pensiero.

Nessun commento: