mercoledì 21 aprile 2010

turisti per caso?


Le fotocamere digitali hanno radicalmente cambiato il comportamento dei turisti. Una volta si facevano tutto sommato poche foto, con pose studiatissime per non sprecare gli scatti. Ora invece non c'è un limite e questo ha creato alcuni malcostumi davvero fastidiosi.
Recentemente sono andato a parigi dove ho visitato il museo del Louvre che è uno dei più ricchi al mondo. Ammirare le opere principali è un parto visto che si è continuamente spintonati da cliccatori incalliti o da fidanzate che non sanno fare niente di meglio che mettersi in posa sorridente davanti ad una qualunque crosta illustrante il martirio di un santo.
Questa cosa di fotografarsi davanti ad un dipinto proprio non la capisco. A parte che sarebbe vietato scattare foto (e a maggior ragione col flash) ma che senso ha impallare un capolavoro di Caravaggio con la propria immagine?
Quasi nessuno poi si preoccupa di capire cosa sta fotografando, l'importante è collezionare e soprattutto apparire in qualunque foto: -Io e la monnalisa; -Io e la nike di samotracia; -Io e la venere di milo; manco ci si autopaparazzasse con Belen.

Boh continuo a preferire i musei poco frequentati.

1 commento:

silvia.papeblog ha detto...

Buongiorno Giorgio,
Ti contatto tramite commento perché non ho trovato nessun altro modo per farlo.
Vorrei farti conoscere il servizio Paperblog, http://it.paperblog.com che ha la missione di individuare e valorizzare i migliori blog della rete. I tuoi articoli mi sembrano adatti a far parte di certe rubriche del nostro sito e mi piacerebbe che tu entrassi a far parte dei nostri autori.

Sperando di averti incuriosito, ti invito a contattarmi per ulteriori chiarimenti, domande o suggerimenti,

Cordialmente,
Silvia
silvia@paperblog.com
http://it.paperblog.com