lunedì 11 giugno 2007

parigi val bene una messa (e la A val bene un mal di gola)


Spendo solo 4 parole circa la giornata di ieri. Nonostante la febbre, il mal di gola ed il rincoglionimento, nonostante le lacrime al triplice fischio, nonostante l'aver rinunciato a malincuore ai festeggiamenti (ed alla birra ad essi collegata) posso solo dire di essere contento di esserci stato. Un'altra pagina della nostra storia è stata scritta, come sempre col cuore.
Oggi a mente un po' più lucida devo ammettere che il mio stato d'animo non l'esaltazione bensì la serenità. Dopo 4 anni di stress totale con retrocessioni in C promozioni, penalità, multe e squalifiche abbiamo centrato un obbiettivo che sembrava più sfuggente di una sirena.
In pratica vivo in quello stato caratterizzato dalla pacatezza che segue al calo di adrenalina.

Nessun commento: