martedì 1 luglio 2008

only the good die young..


Per fortuna gli IRON MAIDEN contraddicono inesorabilmente da anni il titolo di questa loro canzone rivelandosi ancora una volta inossidabili e difficilmente confrontabili con altre band.
Il concerto di venerdì sera (a chiusura della prima giornata del Gods of Metal 2008) è stato come sempre perfetto, con un Bruce Diskinson stellare frontman capace come pochi ad infiammare il pubblico. Il palco è risultato spettacolare con numerosi teloni a tema, fuochi artificiali e l'immancabile presenza di eddie in ben due differenti incarnazioni, egizia e futuristica.
Sentire poi dal vivo The Rime of the Ancient Mariner a distanza di 16 anni dall'ultimo tour in cui era stata eseguita è stato davvero emozionante, un fatto irripetibile. Gradita sorpresa la presenza di Moonchild e Wasted Years nella scaleta. Eseguendo Revelations poi mi hanno fatto contento in tutto e per tutto.

Annotazione a parte per la location di questo gods of metal, Bologna sarà ben posizionata, ma raggiungerla a causa del traffico autostradale e tangenziale richiede lo stesso tempo necessario ad arrivare a Roma. Partendo alle 14 sono arrivato poco olter le 19!!!
E' stato cmq un vantaggio perchè non mi sono dovuto sopportare ne il caldo ne gli altri gruppi (tranne gli avenged sevenfolds) e visto di chi si trattava è stato solo un bene.

Nessun commento: